sghisa_tempSe c’è  una cosa che ho imparato in 12 anni di Sghisa, è che per avere tanto bisogna dare tanto e che  se si vuole raggiungere un risultato, bisogna metterci cuore, anima e coraggio, questa è  l’alchimia che legava me e Valter.
Gli ultimi 2 anni sono stati difficili  ed il cuore è stato messo a dura prova,  ma ora  La Sghisa vuole riaprire i suoi battenti con un aria nuova e frizzante  e  si rinnova con persone che credono nella stessa alchimia, che vogliono portare avanti un progetto comune dove si valorizza territorio, vino, cibo, arte e cultura.
Si ricomincia!

Giamma

Ci  sono, durante il percorso della nostra vita,  momenti che ti fanno paura, momenti che ti fanno riflettere,momenti che ti fanno crescere..ed ecco qua, io che all’ interno della Sghisa ci sono cresciuta, sento sia giunto il momento di essere coraggiosi e sentirsi felici! In osteria un cambiamento c’è già stato ma noi che,  questa tana la conosciamo bene,  sentiamo ancora la sua risata! Adesso bisogna evolversi, mantenendo il gusto di stare insieme, la voglia di ridere, l’ amore per il buon cibo e il sangiovese, la convivialità.. tutto quello che rende la Sghisa il posto speciale che è.

Stella

Ristorazione significa accoglienza, ospitalità, empatia verso un bisogno primario e inderogabile che è quello della nutrizione. Ma non solo. Vuol dire creare arte nel terreno roccioso e ostile della necessità, rendere il proprio ambiente stimolante e creativo per i propri ospiti, dipingere con colori e materie che sono alimento e vita. Mettere a dimora un arbusto e coltivarlo con la propria creatività, noi che questo arbusto lo abbiamo piantato del solco grande tracciato da una grande anima ancora viva nei nostri pensieri. Per dirla come Walt Withman, il potente spettacolo continua e noi possiamo contribuire col nostro verso. La sghisa riapre.

Alessandro

Dove sei stato bene vorresti tornare, dove hai avvertito uno spirito autentico non vorresti andar via, non vorresti che la serata finisse. Divertirsi e stare assieme nello stesso tempo con altre persone con chi e’ li per svago, per incontro e con chi c’e’ per lavoro e pure sprizza voglia di stare in compagnia. E’ quello che ho sentito quando mi e’ capitato di stare alla Sghisa. Semplicemente accoglienza. Un abbraccio caldo e mai invadente. Ho pensato che una storia cosi’ deve necessariamente provare a durare. E’ una cosa preziosa. Faccio il vino da sempre, da qualche anno con i miei fratelli anche in Romagna. Ecco anche per questo mi appassiona la Sghisa,  perche’ qui in maniera del tutto naturale, semplice senza fanfare ho trovato lo spirito rinnovato di vecchie osterie e la moderna voglia di presentare vino e cucina del territorio, ingredienti veri, sapori, odori, gesti di famiglia e musica, chiacchere, racconti, atmosfere di persone sinceramente coinvolte. Ecco, tutto molto autentico.

Giovanni

 

SI RIPARTE , presto avrete notizie sulla data di apertura….

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata