Venerdì 1° dicembre

“I quartieri umili presto apparterranno al passato. Le prigioni e i riformatori resteranno vuoti. Tutti gli uomini cammineranno di nuovo eretti, tutte le donne sorrideranno e tutti i bambini rideranno. Le porte dell’inferno si sono chiuse per sempre.”

[Andrew Volstead]

Con queste parole, nel 1919 iniziava il periodo denominato proibizionismo. Periodo molto triste per uomini e donne di dubbia volontà ma sicuramente pervasi dalla ineluttabile necessità di alterare le proprie percezioni. Fu così che grazie alla creatività e all’ingegno di tanti immigrati bruti, cattivi e dalla dubbia moralità, iniziarono a diffondersi luoghi di somministrazione clandestini. Chiamati Speakesay.

(tratto da Dispensa nr. 8)

Per una sola sera, quella del 1 dicembre, l’Osteria della Sghisa si butta negli anni Venti e si trasforma eccezionalmente in uno Speakeasy per una festa insieme a Dispensa.

Si entra con la parola d’ordine, si bevono cocktail ricercati, si balla con la musica dei The Indians.

Passa in Via Fadina, 7 per richiedere la parola d’ordine che ti permetterà di accedere alla serata.

Dalle ore 22.30 
concerto Tha Indians
a seguire Dj set Luigi Bertaccini

Si consiglia dress code anni ’20

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail