Come Anteprima degli House Concert del MEI al Festival della Comunità Educante, giovedì 7 aprile alle 21.00 ospiteremo alla Sghisa Massimiliano Larocca che canta Dino Campana. Vi aspettiamo!

IL PROGETTO

I “Canti Orfici” del poeta visionario toscano diventano canzone.
Dino Campana: ignorato in vita, la sua poesia ha avuto poi nel tempo una rivalutazione clamorosa.
Oggi i “Canti Orfici”, l’unico suo libro scritto e pubblicato in vita, sono considerati un’opera imprescindibile della poesia moderna italiana e non solo.
Mentre la tormentata vicenda biografica di Campana e la sua follia sono state oggetto di molti film e di spettacoli teatrali, Massimiliano Larocca, musicista fiorentino giunto al quinto album, ha trasformato in canzone le liriche visionarie del poeta di Marradi, mantenendosi fedele a parole e metrica in una operazione mai tentata prima in Italia.

DINO CAMPANA
Nasce a Marradi, sull’appennino tosco/romagnolo, nel 1885.
Sin dall’adolescenza manifesta i disturbi nervosi che lo accompagneranno per tutta la vita.
Nel 1914 pubblica “Canti Orfici”, il suo unico libro di poesie che verrà completamente ignorato dall’ambiente letterario fiorentino e dal pubblico.
Campana viaggia in Italia, Uruguay, Argentina, alternando ai suoi pellegrinaggi lunghi ricoveri negli ospedali psichiatrici. Nel 1915 incontra la scrittrice Sibilla Aleramo, con la quale vivrà una tormentata storia d’amore.
Nel 1918 viene nuovamente internato a Castel Pulci, presso Scandicci (Firenze).
Muore in manicomio nel 1932.
Nel giro di pochi anni la poesia dei “Canti Orfici” verrà riscoperta e celebrata fino ai giorni nostri

MASSIMILIANO LAROCCA
Max Larocca aveva gia’ pubblicato in proprio nel 2001 un EP sui testi di Dino Campana.
Adesso, 15 anni dopo, il cerchio si chiude con questo progetto completo.
“Un mistero di sogni avverati” é il quinto album del cantautore fiorentino, e fa seguito a “Qualcuno stanotte” (finalista premio Tenco 2014) e “Chupadero!” (2010), il disco del supergruppo Barnetti Bros Band formato da Larocca stesso, Massimo Bubola, Andrea Parodi e il bluesman newyorchese Jono Manson, pubblicato su Universal.
Il percorso artistico del musicista e compositore fiorentino, iniziato a metà anni novanta, alla musica lo ha visto impegnato nel campo del teatro e in molti progetti di promozione e solidarietà sociale, con illustri compagni di viaggio come: Paolo Benvegnù, Bandabardò, Cristina Donà, Massimo Bubola, Nada, Tom Russell, Cesare Basile, Hugo Race, Carlo Muratori e molti altri.

Ascolta l’album di Massimiliano

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail