Inizia una nuova stagione dei “Tempi di Recupero” all’Osteria della Sghisa. Un lunedì ogni mese, vi proporremo piatti del recupero interpretati da osti, chef stellati e tenutari della nostra tradizione gastronomica.

La nostra tradizione gastronomica è ricca di piatti straordinari legati ai temi del riuso e dei piatti del giorno dopo: la creatività dei grandi cuochi ospiti, ci accompagna alla scoperta di sapori straordinari. In questi menù dove troviamo i legami alle radici della nostra tradizione, non mancano mai prodotti del territorio, del mercato e della stagionalità. Ogni volta un’esperienza unica.

Si inizia lunedì 16 ottobre con Matteo Salbaroli de L’Acciuga di Ravenna e le ceramiche Vignoli di Faenza.

Matteo Salbaroli de L’Osteria L’Acciuga di Ravenna, uno dei più grandi interpreti della cucina di pesce del territorio, proporrà la sua interpretazione della cucina del recupero.

In questa serata saranno anche presenti le ceramiche “di recupero” della bottega Vignoli di Faenza, per un’altra declinazione del concetto di recupero.

Menù della serata:
• Sarde scottadito bottarga di cefalo e verza brasata
• Gnocchetti di pane e ortica nel sugo del brodetto
• Polpette di baccalà e patate con cavolo nero
• Fico caramellato squacquerone e briciole di ciambella

Costo della serata 30 euro, bevande escluse.

Come sempre posti limitati, affrettatevi per riservare il vostro posto 0546 668354 – info@osteriadellasghisa.com

CHI E’ MATTEO SALBAROLI – Matteo Salbaroli, da sempre affascinato dal mondo del Gusto, nel ’91 consegue il diploma alla scuola alberghiera cominciando da subito a maturare un esperienza che lo porterà da “Le Jardin” di Milano Marittima al “Tre Spade” di Ravenna e al “Lido -Lido” dello Chef Camerucci e da lì a seguire, Miami, Sidney e le Cook Island. Tornato a Ravenna lavora per altri importanti Risoranti locali, fino alla svolta, dove affiancato da suo fratello Edoardo si trova ad aprire L’Acciuga Osteria.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrmail